Centro Italia, azienda leader nel settore della costruzione di Minipiscine personalizzate, descrive in questa pagina tutte le fasi di realizzazione di una vasca idromassaggio personalizzata con cristalli in EPS, Polistirene Espanso Sinterizzato, per un attico.


L'esigenza
La necessità del Cliente era quella di poter disporre di una piscina idromassaggio di design sul proprio attico, con un sistema che permettesse un trasporto agevole dei pezzi della struttura ai piani superiori.  

La soluzione
Abbiamo proposto al Cliente una vasca a sfioro su due pareti in cristallo con una sfera di marmo che ruota su un velo di acqua. Un impianto idromassaggio personalizzato è posizionato nelle panche interne, così come l'illuminazione.
Le caratteristiche di questa vasca idromassaggio di grandi dimensioni e completa di tanti accessori hanno evidenziato subito la necessità di sezionare la struttura in fabbrica in tanti pezzi, in modo da essere trasportata e scaricata sul terrazzo senza problemi.

Come si può vedere dalle immagini, i pezzi che compongono la vasca sono più di 40 e lo spazio di lavoro è ristretto. Soltanto una tecnologia come EPS è in grado di realizzare una vasca idromassaggio così grande e completa di accessori.  
 

Trasporto con gru ai piani alti della minipiscina

Caratteristiche di una minipiscina personalizzata per attico

  • Vasca personalizzata in EPS, polistirene espanso rigido,  con densità di 40 kg/cm con sfioro dai cristalli
  • Rivestimento in mosaico Bisazza cm 1 x 1 di colore nero
  • Impianto idromassaggio 24 bocchette retroilluminate idro/aria
  • Impianto di filtraggio a sfioro sui cristalli
  • Impianto di illuminazione a led in rgb
  • Impianto ruscello con spinta e movimento di una sfera di marmo di diametro cm 50 e peso di kg 20
  • Impianto di riscaldamento con scambiatore elettrico
  • Impianto di dosaggio cloro e pH automatico
 

Caratteristiche di una nostra minipiscina idromassaggio per attici


Centro Italia: fasi di realizzazione di una minipiscina personalizzata per attico

Centro Italia ha deciso di mostrare le fasi della lavorazione su un attico di una minipiscina personalizzata, accompagnando la descrizione dei vari step con delle immagini realizzate contestualmente al lavoro.

 

Fase 1: realizzazione di una base di rinforzo

La realizzazione della base di rinforzo è stata effettuata con l'utilizzo di travi in acciaio Hea alleggerite e foglio da mm 3 per la ripartizione dei pesi
Nelle realizzazioni su terrazzi o attici, Centro Italia esegue la ripartizione dei pesi a sostegno di una piscina con travi profilati di acciaio zincato a caldo e con sezione a doppia T (putrelle) in varie misure e spessori oppure mediante l’impiego di pannelli in alluminio Alucore.
Il processo di ripartizione dei pesi viene eseguito mediante dei calcoli dei nostri ingegneri, tenendo conto del peso della piscina e della sua collocazione. Le travi più usate sono Travi IPE con forma ad I, formata da due ali, una superiore ed una inferiore con un'anima al centro che la unisce. Le travi hanno una buona resistenza ai carichi flessionali e possono raggiungere prestazioni ottimali grazie ai loro profili appositamente studiati.
Le travi vengono solitamente collocate a terra, in piano, fissate ai lati su travi o pali senza sfiorare il pavimento: questo aspetto assicura la compensazione e la flessione delle putrelle a seconda del peso che devono supportare. Lo spessore medio di una trave è di 10-20 cm.
Molto forte è l’orientamento generale verso l’utilizzo dei pannelli Alucore: si tratta di pannelli costituiti da un’interessante struttura interna a forma di nido d’ape, rigida e leggera al tempo stesso. La particolare struttura dei pannelli Alucore assicura una capacità di carico elevata ed un minimo spessore.
Il pannello Alucore presenta un'elevata leggerezza e questo consente il trasporto ai piani sopraelevati senza l'impiego di grandi macchinari.
Specifiche tecniche dei pannelli in alluminio Alucore: elevata leggerezza e rigidità, ottima planarità, antivibrante, resistenza alla de-laminazione e all’azione dannosa degli agenti atmosferici, accoppiabile con elementi di pregio, estrema lavorabilità ed elevata capacità di carichi statici.

Formati e lavorazioni:
  • Lastre 1250/1500 x 6250 (altri formati a richiesta)
  • Spessori disponibili: 6 mm-10 mm-15 mm-20 mm-25 mm
  • Lavorate e sagomate a disegno
  • Fresate
  • Tagliate a misure
  • Bordatura con profilo
  • Colori: bianco (altri colori a richiesta)

base di rinforzo della minipiscina idromassaggio

 

Fase 2: insonorizzazione dell’attico

Nel progetto di realizzazione su un attico di una minipiscina personalizzata, il Team di Centro Italia esegue anche l’insonorizzazione del solaio attraverso l’impiego di speciali pannelli a celle chiuse. Grazie alle loro caratteristiche, questi pannelli non sono soggetti all’assorbimento dei liquidi e la loro elasticità garantisce un eccellente assorbimento degli urti. Insonorizzare un attico è fondamentale per poter minimizzare le vibrazioni ed evitare che si propaghino ai piani inferiori. Tra i principali vantaggi legati all’uso dei pannelli insonorizzanti ed antivibranti troviamo l’innalzamento della resistenza strutturale, della sicurezza, la protezione dell’elettronica degli impianti di filtrazione e idromassaggio, l’abbattimento del disequilibrio tra impianto e struttura con una significativa riduzione dei possibili guasti elettromeccanici.
Il prodotto garantisce carichi statici fino a 120 kg/cm2, nonché la riduzione delle frequenze naturali fino a 10 Hz. I rotoli standard presentano misure di 1500 X 5000 mm, spessore 12,5 e 25 mm. Sono realizzabili dei moduli su misura. La pennellatura Sylodyn di cui si serve Centro Italia assicura il mantenimento delle proprietà meccaniche e fisiche nel tempo:
  • riduzione delle vibrazioni
  • carico statico fino a 60 kg/cm2
  • capacità di sovraccarico per brevi periodi
  • resistenza all’acqua trattata delle minipiscine, agli oli e ai grassi minerali
  • riduzione delle frequenze fino a 10 Hz
  • capacità autoestinguenti
  • personalizzabile

 

Le proprietà combinate di elasticità e assorbimento degli urti

  • NB: carico statico permanente fino a 0,075 N/mm2
  • NC: carico statico permanente fino a 0,15 N/mm2
  • ND: carico statico permanente fino a 0,35 N/mm2
  • NE: carico statico permanente fino a 0,75 N/mm2
  • NF: carico statico permanente fino a 1,5 N/mm2


Fase 3: posa in opera

In questa fase, i tecnici esperti di Centro Italia si occupano della posa in opera dei materiali, ovvero dei pezzi della vasca precedentemente tagliati per agevolarne il trasporto. Grazie al materiale EPS preformato con cui è stata realizzata la vasca, che permette di tagliare i pezzi della struttura, il trasporto ai piani superiori non è un problema anche in assenza di un ascensore

posa in opera della minipiscina


Fase 4: posa in opera di cristalli e impianti

meccanismo di rotazione decorativo nella minipiscina montata su atticoLa posa in opera dei cristalli per lo sfioro è un'operazione delicata e prevede inoltre la sigillatura della struttura, per poi completare con la posa in opera degli impianti tecnici, di filtrazione, idro, illuminazione, riscaldamento e sfera in marmo. 

Come è mostrato dall'immagine, la sfera è di marmo e ruota elegantemente su un velo di acqua. 

 


Fase 5: rifinitura

In questa fase, dopo aver provveduto alla posa in opera di tutti gli impianti accessori scelti dal Cliente, i tecnici provvedono a richiudere e sigillare tutte le tracce realizzate, i tagli e i fori. 
 

Fase 6: impermeabilizzazione

L'impermeabilizzazione della vasca è necessaria per garantire la tenuta della struttura evitando eventuali perdite o infiltrazioni ai piani inferiori. 
 

Fase 7: posa in opera del rivestimento

Per questo progetto su attico, il Cliente ha richiesto un rivestimento in mosaico Bisazza 1 x 1 e la stuccatura delle fughe. Il nostro Team di esperti provvede alla posa in opera del rivestimento in mosaico in breve tempo, nonché alla successiva stuccatura delle fughe per un risultato pulito e lineare.

Rivestimento mosaico della minipiscina idromassaggio
 

Fase 8: riempimento e collaudo

Il riempimento e il collaudo della piscina sono fasi essenziali in quanto permettono di misurare se la struttura è a tenuta d'acqua oppure in perdita. Centro Italia svolge un'indagine precisa per evitare che la vasca riporti perdite di acqua e per verificare la tenuta all'acqua attraverso specifiche tecniche di collaudo e test di controllo con l'ausilio di strumentazioni professionali e tecniche collaudate. 

Riempimento e collaudo dell'idromassaggio su attico

 

Centro Italia per le costruzioni su attici

Centro Italia offre una vasta gamma di realizzazioni, tra cui le eleganti e preziose vasche idromassaggio con pareti in cristallo.

Ci occupiamo di realizzazioni con materiali di ultima generazione come l'EPS preformato, di cui Centro Italia spiega gli utilizzi, i vantaggi e le applicazioni nella pagina dedicata all'EPS preformato.

Per richiedere informazioni sulle nostre piscine per attici o per preventivi, contattaci al numero verde 800 372960.

 

Informazioni sulla realizzazione di piscine