Volete effettuare la ristrutturazione di una piscina interrata? Nel 2022 è conveniente grazie alle agevolazioni fiscali rivolte agli interventi di ristrutturazione delle piscine. I professionisti di Centro Italia sono pronti a offrirvi una consulenza riguardo le modalità di richiesta del bonus e si occuperanno di ogni aspetto della ristrutturazione. 

Le soluzioni a disposizione per usufruire del bonus ristrutturazione per le piscine interrate sono diverse, andiamo a vederle nel dettaglio.

ristrutturare una piscina interrata

 

Come funziona il bonus ristrutturazione piscine interrate

Questa agevolazione dà diritto a una detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute, fino a un totale complessivo di 96.000 euro, da ripartire in 10 quote annue oppure a uno sconto in fattura immediato. Sono ammessi in questo bonus lavori di:

  • ristrutturazione estetica: pavimentazioni, rivestimenti, bordi perimetrali ecc.
  • ristrutturazione funzionale: riscaldamento, illuminazione ecc.
  • ristrutturazione strutturale: impianti, pompe, filtri, tubazioni, ma anche rinforzi per migliorare la performance della piscina e scongiurare cedimenti strutturali

L'alternativa al bonus -50% è l'Ecobonus -65%, un'agevolazione pensata per la ristrutturazione di piscine con sistemi di riscaldamento, in particolare per lavori di manodopera come l'installazione di pompe di calore, collettori solari per la produzione di acqua calda, sistemi di building automation, generatori ibridi. Anche in questo caso è possibile ottenere una detrazione del 65% in dieci anni o uno sconto immediato in fattura.

 

Come richiedere il bonus 

In primo luogo è necessario trasmettere la comunicazione ENEA per segnalare l'inizio dei lavori. Il documento si compila online sul sito ufficiale e va trasmesso entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori. Per dimostrare di essere destinatari idonei, sarà necessario allegare alcuni documenti a testimonianza delle spese sostenute. L'importo speso non deve superare i 96.000€ IVA inclusa e la modalità di pagamento è esclusivamente quella del bonifico bancario, che deve indicare in maniera chiara:

  • la causale del versamento con riferimento alla norma
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • il codice fiscale o numero della partita IVA del beneficiario del pagamento
  • numero e data della fattura delle spese relative. 

 

ristrutturazione piscine interrate

 

Spese soggette a detrazione

Oltre alle spese per i lavori di ristrutturazione della piscina, è possibile considerare anche altri investimenti ai fini della detrazione fiscale:

  • spese di progettazione (perizie, sopralluoghi ecc.)
  • spese di prestazioni professionali necessarie al tipo di intervento
  • spese per la messa in regola degli impianti elettrici e di illuminazione 
  • imposta sul valore aggiunto e imposta di bollo e concessioni

 

Ristrutturazione piscine interrate con Centro Italia

Con Centro Italia potete eseguire il rifacimento completo della vostra piscina approfittando delle agevolazioni fiscali, contattateci al numero verde 800931931 per maggiori informazioni.