CONTATTO RAPIDO - N.VERDE 800 37 29 60
Nome (*)
Mail (*)
Tel (*)
Info (*)
Richiesta (*)
Accetto (*)
 

Realizzazione piscina interna


Siamo stati contattati dall’architetto del cliente per lo studio e la progettazione di una piscina interna da costruire in un appartamento situato in un palazzetto in stile liberty.


 

Il desiderio del cliente


Il desiderio del cliente era di poter disporre di una piscina di grande design, progettata principalmente per nuotare tutto l’anno, che si integrasse perfettamente con il progetto di design dell’intera casa.


La soluzione
: ci siamo concentrati sulla progettazione di una piscina stretta e lunga a profondità costante e con una parete vetrata di grande effetto su lato del salone. Per prima cosa, abbiamo affidato lo studio dei pesi al nostro ingegnere, che ha progettato una piattaforma di ripartizione con scarico dei pesi sui pilastri portanti laterali. Per determinare il tipo di vetro e lo spessore della parete vetrata, abbiamo commissionato il calcolo della spinta dell’acqua ad un secondo ingegnere.

La sfida: la piscina si è presentata difficile da realizzare, sia per il peso di circa 1.250 kg./mq sia per la grandezza ed il peso della parete trasparente, che doveva essere trasportata al piano di posa. Ad aggiungersi alle difficoltà vi erano il locale tecnico e la pompa di calore che dovevano essere inseriti intorno la piscina. In particolare, la pompa di calore doveva disporre di un sistema di aria forzato verso l’esterno.
 

La realizzazione della piscina interna


Una volta concluse le fasi di progettazione della piscina e dopo aver condiviso con l’architetto e con il cliente tutti gli aspetti costruttivi e di design, siamo passati alla fase di realizzazione. La piscina è stata realizzata in acciaio inox AISI 441.

Le caratteristiche della piscina: altezza con parete vetrata di misure cm. 600 X cm. 100 H X cm. 9 di spessore, rivestimento in liner e successivamente in marmo, copertura a tapparella automatica, riscaldamento, illuminazione diffusa con led perimetrale e sistema di trattamento dell’acqua senza cloro.

La piscina in acciaio inox in AISI 441 rivestita in liner armato si rivela perfetta per l’installazione fuori terra su un solaio, all’interno di appartamenti e presso gli ultimi piani. Questo perché la struttura ammortizza alla perfezione le oscillazioni in caso di forte vento. Anche se è difficile da percepire, il fenomeno delle oscillazioni che il solaio deve sopportare non va sottovalutato.
 

Lo studio dei pesi


Trovandosi su un piano rialzato, la realizzazione della piscina in questo appartamento è stata preceduta da studi ingegneristici basati sui pesi della piscina e della parete vetrata, i quali dovevano essere contenuti al massimo per rientrare nella portabilità del solaio autoportante di appoggio. Basilare è stato valutare il progetto del solaio e la sua armatura, oltre ad una prova dei pesi effettuata da un’azienda specializzata. L’incrocio di questi dati tecnici ha permesso di valutare le caratteristiche e la progettazione della base di ripartizione dei pesi.
 

La base di appoggio


La base di appoggio per questa piscina a sbalzo è stata costruita con profili ad H, distanziati dal piano di appoggio e con ancoraggio ai pilastri portanti posizionati lateralmente. Con estrema attenzione, all’interno dei profili è stato gettato il calcestruzzo fibrorinforzato.
Per questa lavorazione abbiamo scelto una basetta di ripartizione pesi con profili ad H (putrelle), molto note e diffuse nell’ambito dell’ingegneria strutturale. In altri progetti, quando dobbiamo rimanere bassi con le quote, impieghiamo i pannelli di Alucore: si tratta di pannelli in alluminio di ultima generazione, con struttura alveolare di vario e piccolo spessore e di grande portata pesi.
 

La parete vetrata della piscina interna



La parete vetrata, progettata per il lato lungo della piscina, è stata dimensionata da un altro nostro ingegnere professionista che, analizzando le misure e le caratteristiche della parete, ne ha determinato lo spessore ed il tipo di vetro da utilizzare. Per il dimensionamento della parete si osservano le Norme Europee EN; per le spinte il sistema è invece computerizzato.
Trattandosi di una lastra per piscina contenente acqua, abbiamo optato per l'impiego di una lastra di vetro temprato stratificato tipo SGG SECURIT con elevatissime caratteristiche meccaniche. In alternativa, utilizziamo delle lastre trasparenti in metacrilato che prevedono uno studio differente degli spessori e delle caratteristiche strutturali.
 

Il locale tecnico


Il locale tecnico della piscina è creato di fianco la struttura autoportante ed è caratterizzato da un’altezza pari a quella della piscina. Per mezzo di una botola si accede all’interno dello stesso, in modo da eseguire tutte le operazioni di manutenzione agli impianti. Nel locale tecnico è stata posizionata anche la pompa di calore elettrico per il riscaldamento dell’acqua. Accanto alla stessa, abbiamo installato le aperture verso l’esterno, per l’estrazione dell’aria calda prodotta dalla pompa di calore. Sempre all’interno del locale tecnico è stato creato uno scarico per il controlavaggio dell’impianto di filtrazione.
 

Il trasporto al piano dei materiali



Il trasporto dei materiali ai piani superiori è stato organizzato mediante l’impiego di una Augogru, dopo aver imballato con la massima cura il Marmo di rivestimento e la parete vetrata con casseri in legno antiurto. Una volta scaricata dalla gru al piano di destinazione, il trasferimento della parete di vetro ha richiesto l’intervento di 18 persone. Mediante un paranco di grande portata, la parete vetrata è stata poi inserita all’interno della C in acciaio.
 

L’automazione


Grazie ad un’applicazione progettata da Centro Italia, la gestione della piscina è completamente automatica e comandabile dallo smartphone. Ogni parametro della piscina, dall’impianto di filtrazione all’idromassaggio, compresa la copertura e la centralina di trattamento acqua senza cloro è controllabile da remoto. Per quanto riguarda l’illuminazione, è stata scelta una striscia di Led per la diffusione dal basso verso l’alto. Ogni eventuale anomalia viene segnalata mediante un segnale di allarme acustico che viene inviato allo smartphone.
 

La copertura a tapparella automatica



La piscina è dotata di una copertura automatica a tapparella. Caratterizzata da doghe di Pvc trattate con ultrasuoni, questo tipo di copertura mantiene la temperatura dell’acqua ed evita l’evaporazione dell’acqua calda. Una piscina interna senza copertura non sarebbe facilmente gestibile per i tanti problemi che l’evaporazione potrebbe creare. Anche la copertura a tapparella è azionata è controllata tramite smartphone.
 

Il sistema di trattamento dell’acqua


Per questa piscina interna e, in generale, per le piscine installate in casa, il sistema di trattamento dell’acqua viene effettuato con il metodo Oxymatic, ovvero senza cloro e con il controllo automatico del PH. Questo sistema evita il formarsi di eventuali corrosioni degli accessori della casa e garantisce la salubrità dell’aria domestica, priva di odori e clorammine. Il sistema di trattamento senza cloro è completamente automatico e gestibile a distanza dallo smartphone. L’applicazione permette il totale controllo dei valori dell’acqua e della temperatura.
 

Per saperne di più


Grazie a più di 40 anni di esperienza nella progettazione di piscine, veniamo spesso contattati per realizzazioni private e personalizzate, come nel caso di questa piscina a sbalzo realizzata su un attico di Roma, la cui costruzione è stata approfondita sulla nota rivista Piscine Oggi.

Per scoprire più nel dettaglio le caratteristiche delle nostre piscine in casa, chiama il nostro numero verde 800372960 o scrivici all'indirizzo info@centroitalia.it per un sopralluogo con un nostro responsabile sul posto.
Galleria immagini